3 Ricette Morbidissime, dal pane alla Brioche filante e tutto burro, anzi 5.

Dalla Brioche Filante alla Brioche Tressee Francese di Thierry Delabre, dal pane salutare adatto per i Toast oppure iFrench Toast al trionfo del burro. Tutte ricette facili, facili.

Questo post prende origine dalla mia passione smodata per la brioche. Ma sulla rete ce ne sono veramente tante di ricette e anche al supermercato e molto speso non sono stata affatto soddisfatta dal risultato.

Quando ho iniziato 10 anni fa ad impastare nel tenativo di soddisfare la mia fame di emigrata italiana una delle cose che volevo ricreare era la BUTTER LOAF. Tutte noi abbiamo dei ricordi di quando si era giovani. Io ricordo i miei anni a Londra, per la prima volta da sola, stanca e infreddolita dal clima umido e uggioso. Mi rifuggiavo in casa dopo essere stata nel mio supermercato preferito con “arringhe affumicate”, “yogurt greco con miele” e una gigantesca “Butter Loaf” da inzuppare nel caffé inglese ( beverone adorabile) a mattina, pomeriggio e sera. Praticamente mangiavo solo quello ed é ancora il mio “confort food” ovvero quello che mangi quando sei stanco e hai bisogno di coccole.

Cosa é la Butter Loaf? E´ una pagnotta enorme con dodici tonnellate di burro e uova. Inutile dire che dopo 4 mesi di Londra ero ingrassata notevolmente ma questo mi ha anche fatto scoprire la gioia di mettere le scarpe da tennis e correre nei parchi, con il sole o con la pioggia.

Ora qui vi ripresento tre delle ricette per far e un Pane diverso, morbidissimo come una brioche. Una brioche antichissima la Challah che si fa per celebrare tutte le feste ebraiche o quasi. E la brioche francese che é la versione casalinga della butter loaf che non odora di conservanti e ti fa raggiungere il paradiso giá al primo morso.

Ricordatevi perfavore che:

Questo Blog partecipa al programma di Amazon Affiliate al fine di potervi mostrare con piú facilmente i prodotti da me usati e quelli che vi consiglio di usare. Il che vuol dire che nel caso acquistiate un qualsiasi prodotto da Amazon é possibile che io riceva una piccolissima commissione. Grazie per la fiducia e per essere passati qui.

Allora Listiamo qui le 5 meravigliose ricette per Bioche, dalla meno burrosa all´esplosione del burro. I link alle ricette li torvate passandoci il dito sopra oppure qui sotto continuando a leggere.

PANE BRIOCHE

Questa ricetta la devo ad una nuova amica espatriata anche lei, Italiana, arrivata dal Cile alla fredda Austria. Lei con molta tranquillitá pubblica le foto del suo quaderno e del suo pane bauletto. Io lo stesso giorno lo faccio e MAMMA CHE MERAVIGLIA!

Avevo messo anche le foto sul gruppo e ve le avevo promesse ma ecco che arriva la ricetta precisa precisa.

INGREDIENTI

  • 500 gr. di farina 0 – W 480
  • 150 ml . di acqua tiepida
  • 100 ml. di latte intero tiepido
  • 50 ml di olio di semi
  • 10 gr. di sale
  • 1 cucchiaio di miele
  • 12 gr di lievito di birra fresco oppure 5 gr. di lievito secco

Variante con il licoli

  • 450 gr. di farina 0 – W 480
  • 300 ml di licoli rinfrescato con la fairna usata per la ricetta e maturo
  • 100 ml. di latte intero tiepido
  • 50 ml di olio di semi
  • 10 gr. di sale
  • 1 cucchiaio di miele

PROCEDIMENTO

Sciogliere il lievito in una ciotola usando i liquidi della ricetta possibilmente tiepidi.

Versare la farina lentamente a pioggia ed impastare.

Infine versare il miele e il sale. Formare una palla e lasciare riposare per due ore. Riprendere l´impasto delicatamente e formare un rettangolo. Arrotolare su se stesso l´impasto e adagiarlo in uno stampo per plumcake o per pane foderato di carta da forno o di burro.

In alternativa, dividere l´impasto in piccoli pezzi dal peso simile, stenderli ed arrotolarli separatamente ed adagiarli l´uno accanto all´altro nello stampo.

A questo punto si puó attendere naturalmente la lievitazione a temperatura ambiente o mettere in frigo per rallentarne la crescita ed aumentarne l´aromaticitá.

Una volta lievitato, spennellare di latte o uovo ed infornare a forno giá caldo a 170gradi per circa 35 minuti. A fine cottura togliere dalla cassetta e far asciugare nel forno caldo ma con la porta leggermente aperta.

Per i contenitori Römertopf click qui

Io ho usato per questa ricetta i mei contenitori di ceramica della Römertopf- Pane. Ne posseggo due, ne metto uno sull´altro e funzionano come camera di lievitazione e per mantenere l´ umiditá in cottura.

Questo pane si conserva divinamente. E´perfetto per la colazione, i tramezzini, ha una forma comoda, non come i miei contenitori a cuore o a triangolo ma che andrebbero comunque perfetti per creare una rosa di pan brioche.

Inoltre questo pane non contiene eccessivi grassi, solo quelli del latte eppure risulta di una morbidezza sfacciata.

Provatelo e fatemi sapere.

Ora passiamo al pezzo grosso. Il BRIOCHONE BURROSISSIMO

Brioche Francese a Treccia o Brioche Tressee

Per questo miracolo di bontá bisogna assolutamente fare una piccola premessa. La ricetta é di uno chef francese famoso ma a farmela scoprire é stata Laura Cardellino di Laura´s Family Bakery che per questa merita un posto nel paradiso dei panificatori. Laura, a parte la mia stima enorme per essere la mia microimprenditruce preferita, ora hai anche la mia piú grande gratitudine.

Se siete in grado di seguire il Francese CLICK QUA PER IL VIDEO

INGREDIENTI

  • 500 gr. di Farina tipo 0 – W 450 – ad alto contenuto proteico
  • 250 gr. di burro tedesco di alta qualitá + una piccola noce per imburrare la forma se la metterete in uno stampo
  • 12 gr. di sale
  • 100 ml di latte intero
  • 7 grammi di lievito di birra secco o 18 gr. di lievito di birra secco
  • 4 uova fresche e possibilmente biologiche
  • 1 tuorlo sempre di uovo di gallina felice
  • 100 gr. di zucchero
  • gocce di cioccolato o uvetta passa o quello che gradite di piú se proprio volete farcirla

PROCEDIMENTO

Per questa ricetta sarebbe il caso di usare un robot da cucina ma le nostre nonne non lo possedevano il che vuol dire é possibile farla senza. Tuttavia ci vuole tanta forza e volontá.

Qui potete vedere una selezione dei migliori Robot da cucina venduti da AMAZON ma tenete d´occhio la mia pagina perché quando c´è un ófferta ve la segnalo sempre.

Versate il latte tiepido nella ciotola e ed aggiungetevi il lievito e solo 100 gr. del la vostra farina. Mischiare grossolanamente in modo da far sciogliere tutto.

Versate il resto della farina al di sopra del vostro prefermento e lasciate risposare fino a che, il lievito sottostante non inizi a crescere e sposti la farina in superfice. Ci vorrá circa mezz´ora.

A questo punto aggiungete nella citola le uova, lo zucchero e il sale. Attivate la vostra macchina impastatrice a passa potenza e iniziate a far mescolare il tutto per circa 5 minuti, quindi aumentate leggermente la velocitá e fate impastare per altri 10 minuti.

A questo punto incorporare lentamente il burro pezzetto a pezzetto senza esagerare o avere fretta. Ne vale la riuscita del vostro impasto. Ci vorranno circa 20 minuti. La mia tecnica per non farmi prendere dall´ansia é di dividere il burro in piccoli pezzi, mettere il timer ed aggiungerne uno ogni circa 2 minuti e mezzo.

Alla fine l´impasto deve risultare liscio, si deve staccare dai bordi della citola e deve fare il velo. Ovvero quando se ne tira una parte in alto guardandone l´elasticitá, la pasta si tende talmente tanto che sembra un velo. Si puó vedere la luce attraverso.

Lasciare la pasta ora a temperatura abiente per circa un´ora e poi riporre in frigo per 12 o 18 ore. Questo passaggio potrebbe essere considerato superfluo ma la brioche ne acquista, aroma, morbidezza, durata successiva di conservazione, e migliora comunque sotto tutti gli altri aspetti.

Dopo il periodo di riposo in frigo, quando la pasta é ancora fresca, infarinate il vostro piano di lavoro e adagiateci l´impasto. Dividetelo in due parti uguali e queste successivamente in tre parti uguali, usate un leggero filo di olio sulle mani o di burro ed intrecciateli.

Potete anche fare un solo grande briochone al posto di due piccole brioche, ma preparatevi a metterla a riposare nella pentola in ghisa ovale, con la carta da forno sotto, come nel mio caso. Oppure mettete a riposare la vostra treccia in due cassette per plumcake imburrate.

Qui una selezione di possibile pentole in ghisa se non sapete di cosa parlo:

Attendete pazientemente il raddoppio. Potrebbe metterci da due ore e mezza a quattro ore. Calma.

Accendere il forno a 200 gradi e cuocere per circa 30 minuti.

Quindi tirate fuori dai contenitori e far cuocere bene anche i lati e il fondo per gli ultimi dieci minuti. Nel caso coprire la parte di sopra con della carta alluminio per non far bruciare l´impasto che tende a scurirsi immediatamente.

Far raffreddare se ci riuscite e preparatevi a mettere in bocca una fetta di paradiso.

Che la forza del lievito madre sia con voi!

Buon Appetito