Il Lievito – licoli

Il lievito madre o pasta madre. Cosa è?

Acqua e farina.

Potete chiudere qua, non ci sono segreti.

Sono 8.000 anni che si fa il pane. Quindi per mangiare bene bisognerebbe tornare a fare le cose come si faceva prima. Prima, anche prima dei vostri nonni.

Certo possiamo uscircene con ricette super chic e raffinate ma la veritá è che il pane non é chic.

Il Pane insieme ai pesci viene moltiplicato nella Bibbia per dare da mangiare agli affamati. Il pane vuole il popolo quando (storia inventata non vera) Maria Antonietta risponde dategli le Bioche. Il pane… Panem et Circenses si dava al popolo di Roma per farli stare BONI. Ora diremmo Panem et Netflix.

Quindi se provate a fare il pane, con qual si voglia lievito. Non vi preoccupate. Non é fisica quantistica. Non ci vuole una laurea. Solo un pizzico di volontá, un pizzico di attenzione (cucinare é comunque la fisica degli alimenti e dei sapori) e tanto tanto AMORE.

FINE DEL PREAMBOLO

Torniamo a Bomba.

Il Lievito Madre. Giá partiamo male, ne esistono due. Ma son la stessa cosa quindi RELAX.

La Pasta Madre e il Li.Co.Li.

Ora respira e sta tranquillo. Cosa cambia?

L´acqua.

In un lievito ce ne é tanto nell´altro ce ne é di meno. Ma sono entrambi, farina ed acqua. Il lievito ce lo mette la natura, tu non devi fare nulla.

Come si fa la pasta madre solida lo ha giá spiegato Patrizia Tentori e quindi, dato che lei ha fatto un lavoro SUPERBO, io piego la testa e vi metto il link al suo BLOG. Meglio io di certo non so dirvelo.

CREARE LA PASTA MADRE SUL BLOG PAN DI PANE

Ora peró caro mio interessato a farti il lievito in casa… la pasta madre é uno sbattimento. Se non la curi in modo giusto fa come il Tamagoci, ti crepa o al massimo ti si inacidisce e farla tornare gentile é un´arte. Se non hai TEMPO e PAZIENZA lascia perdere… per te abbiamo il nuovo TAMAGOCI… il Li.Co.Li.

Cosa è il Li.Co.Li o licoli lo LICOLI… sempre uguale…

LI= LIevito CO= Coltura LI=Liquida

Pasta madre che nuota in acqua… lievito liquido.

Ovvero al posto di avere una pallina di pasta madre da impastare avete una broda bollicinosa piú simpatica, che inacidisce meno, non si deve rinfrescare ogni 2 giorni, te la puoi dimenticare in frigo non si arrabbia e ti crea gli stessi pani della pasta madre. Per chi comincia é il PARADISO.

Vediamo come si crea il LICOLI.

Acqua e farina. Fine…

Ah no aspetta… ci vogliono circa 10 giorni di cura, Come un vero TAMAGOCI mettetevi la sveglia sul cellulare, la mattina alle 7 mentre fate colazione e la sera alle 7 mentre preparate la cena. Fatto ? Bene.

Cosa vi serve

Prendete il barattolo mettete sulla bilancia premete la tara ed azzerate. Versate dell´acqua nel misurino, 25 ml. Versate l´acqua nel barattolo. Prendete la farina e con un cucchiaio mettete con attenzione 25 gr. di farina nel barattolo. Ora con la forchetta sbattete il miscuglio come se stesse facendo la frittata. Coprite il barattolo con un pezzo di stoffa pulita. Settate l´allarme sul telefono e lasciate il barattolo nel mobile sereno e tranquillo. Possibilmente non al gelo. In cucina, normalmente.

Non dovete chiuderlo ermeticamente perché è nell´aria che respiriamo normalmente che sono presenti i lieviti che usiamo per far ferementare gli alimenti. Questi lieviti durante il processo dello sbattimento con la forchetta vengono intrappolati dalla massa appiccicaticcia di acqua e farina e li restano. Si nutrono della nostra farina e si spostano grazie all´acqua. Quindi eventualmente si riproducono e creano i gasi che fanno, le bolle del lievito e le bolle del pane.

Spero di avervelo detto in modo seplice e comprensibile. Bene ora facciamo riposare il barattolo per 12 ore.

Suonato l´allarme? Sono passate 12 ore?

Prendete il vaso e ripetete il punto A esattamente identico. Settate l´allarme ed andate a dormire.

Buongiorno, rieptete passaggio A nuovamente siamo alla terza volta. Il vostro plucino tamagogi ora contiene 25 mlx3 di acqua e 25gr.x3 di farina. Ancora non vedete nulla. Sereni… é presto.

Vediamo come procede il tutto con un semplice schema:

Il barattolo dovrebbe restare al caldo. La temperatura perfetta é 28 gradi. Per assicurare una temperatura calda per piú a lungo possibile io uso la yogurtiera termos. Ecologica perché non richiede lúso di energia e perfetta per il lievito. E poi fa anche lo yogurt mica male!

My Yo la Yogurtiera EcoLogica

Non é elettrica ma é un termos. Per fare lo yogurt bisogna inserire l´acqua bollente ma per il nostro lievito non va bene. Faccio scaldare l´acqua come per il bagnetto dei bebé. Prova gomito. La metto nel termos, metto il barattolo, chiudo. Sono serena che nel momento dello sviluppo iniziale la temperatura sará giusta, se poi scende poco male.

Come potete vedere a partire dal terzo giorno si iniziano a presentare le prime bolle di fermentazione. Qui nasce il bello della vita, la birra, il formagggio, il pane… Il vostro pulcino é sbucato dall´uovo e deve crescere ma non necessita piú di essere covato quindi potete settare un solo allarme quotidiano e rinfrescare il lievito una sola volta al giorno per 7 giorni.

Al 10 giorno il lievito é pronto per essere usato. Dovrebbe essere bolloso e spumoso come in foto e pronto per il resto della vostra vita a darvi la gioia del pane.

Prima di paassare al prossimo articolo ricordatevi che, il Licoli non aumenta (o quasi) di volume, si stabilisce se é pronto o no guardando l´intensitá delle bollicine e empiricamente.

Tenetelo sempre nello stesso posto e al riparo delle correnti. Il Frigo é un posto ottimo.

Per come gestire il lievito, come fare il pane, etc… ci vediamo nei prossimi post.

Questo Blog partecipa al programma di Amazon Affiliate al fine di potervi mostrare con piú facilmente i prodotti da me usati e quelli che vi consiglio di usare. Il che vuol dire che nel caso acquistiate un qualsiasi prodotto da Amazon é possibile che io riceva una piccolissima commissione. Grazie per la fiducia e per essere passati qui.

NOTE * e **

Il barattolo di vetro a pressione tipo bormioli va benissimo ma dovete togliere la guarnizione in modo che l´aria possa sempre passare

La farina deve essere possibilmente biologica e fresca di molitura, sará piú ricca di nutrienti, per voi e per i lievito. Inoltre se fate tendenzialmente pani bianchi usate una farina bianca; farina integrale per pani integrali. C´è chi ha due lieviti a seconda del pane che intende fare.