Brioscine o Treccina Brioche dolcE con Licoli

Questa ricetta viene dalla mia vicina di casa.

Quando sono arrivata in Tirolo non parlavo una sola Ü di tedesco ma lei mi ha accolta come amica ed é diventata la nonna dei miei bambini. A San Nicola bussa di notte alla porta e ci fa trovare i regali. A Pasqua nasconde le uova in giardino ed é sempre presente per me e per i piccoli. E´ la persona dolce e gentile che tutti dorremo e vorremmo essere.

Queste le ha fatte lei la prima volta ed io le ho riprovate. L´uvetta scappa un poco ma bisogna inserirla nellímpasto e non come ho fatto io alla fine quando si arrotola. Una buona ragione per rifarle subito!

Nell´impasto va usata la bacca di vaniglia fresca. Io la compro biologica. E costa un occhio della testa, Volete guardate il prezzo al Kg su AMAZON? Clickate QUA

INGREDIENTI

  • 100 ml di licoli al 100% di idratazione e maturo
  • 280 -300 gr di farina tipo 00 0 nel mio caso farina di tipo Tedesco T450
  • 70 ml di latte intero
  • 80 gr di zucchero
  • 2 uova
  • 80 burro
  • cannella
  • bacca di vaniglia

Inserire prima gli ingredienti secchi.
Poi il licoli.
Iniziare ad incorporare con il burro e il latte.
Alla fine unire le uova sbattute prima.
Impastare tanto quanto serve per avere un prodotto perfettamente liscio.
Quindi attendere leggermente che si rilassi la maglia glutinica.
Quindi testare se eventualmente la pasta fa il velo o no.
Impastare quanto necessario per avere un velo almeno presente.

Incorporare l´uvetta e la vaniglia o se preferite il cioccolato.
Attendere il raddoppio.


Stendere con la mani la pasta.
Dividere in pezzature piú o meno simili.

Ora se si vogliono fare le chioaccioline, ogni pallina va stesa leggermente ed arrotolata come una chiocciola.

Per la treccia, prendere tre palline, stenderle per bene e tirarle facendo dei lungi fili come se volessimo fare dei grissini. Unire tre punte e intrecciare e chiudere bene la fine.

Nel caso potete fare anche la forma ad anello di salomone della challah. PEr la ricetta della Challah guarda qui:

Se lo si desidera si puo´spalmare sulla pasta stesa del burro mantecato con lo zucchero e la cannella.

Sistemare sulla teglia ed attendere pazientemente.

Se volete potete preparare anche una grande treccia ma vi conviene adagiarla in una pentola di ghisa con coperchio. Mettete della carta da forno al fondo o imburrate ed infarinate tutta la pentola. Fate crescere la trecciona dentro ed infornate a forno rovente in caduta fino a 180 gradi.

Infine infornare a forno calso a 180 gradi.
Quando sono ancora calde chiuderle in un recipiente chiuso affinché mantengano parte della loro umiditá e si conservino meglio.
Io non lo sapró per ora… sono finite!

Che La Forza del Lievito sia con VOI

%d bloggers like this: